Accedi o registrati

La Rezdora cucina emiliana di Fano

Largo Porta Maggiore, 12 - 61032 Fano (Pesaro Urbino)

  Chiama 3341855956

  • Foto La Rezdora cucina emiliana Fano

Ristoranti tipici regionali / Specialità: non disponibile (contattare il ristorante) / prezzo indicativo / 5818 (visite ricevute)


  Cucina:  
  Cortesia:  
  Ambiente:  
  Web:   visita il sito »

Recensione La Rezdora cucina emiliana di Fano a cura del nostro giornalista


La Via Emilia è arrivata fino alle porte di Fano grazie al ristorante Rezdora che, con la sua cucina ispirata alla tradizione modenese, ha portato in città i grandi piatti emiliani declinandoli all'ombra dell'Arco di Augusto. Sapori semplici ma ricchi di gusto, ingredienti unici e genuini, dai salumi prodotti artigianalmente che accompagnano “il” gnocco fritto (e non “lo” gnocco fritto) e le tigelle ai primi piatti di pasta fresca tirata al matterello, i secondi importanti come le tagliate, le grigliate, gli arrosti, i dolci fatti in casa, privilegiando sempre materia prima di altissima qualità.

Storia del ristorante Rezdora di Fano
Le passioni ardono, in certi periodi della vita magari sonnecchiano ma tornano sempre a bussare alla porta di chi le vive. Questa in spiccioli è la storia di Fabio Amadori, 41 anni, appassionato del buon mangiare e del buon bere sin da ragazzino. Un interesse innato che segue il suo corso e s’accresce attraverso esperienze professionali come gestore di attività di bar e ristorazione. Fabio ha gestito per quasi 20 anni il famoso Bar Pincio, locale assai noto ai fanesi che ne hanno fatto uno dei principali luoghi di ritrovo della città. Il locale nasce come bar gelateria ma nel corso degli anni Fabio gli cambia pelle, lo trasforma in un’enoteca ed aggiunge la cucina. E’ la passione che arde e che viene a bussare alla sua porta, appunto. Fabio cucina, e quando non cucina studia la cucina, si migliora e prende in gestione stagionale anche un ristorante pizzeria nel quale serve pizza e piatti a base di pesce. Sono anni durante il corso dei quali Fabio si costruisce un’idea precisa della ristorazione che vuole esercitare e della cucina che vuole proporre. Trascorrono giorni, mesi e anni di storie da raccontare altrove; quello che conta è ciò che la vita ti dà e non quello che ti toglie. Fabio si innamora della cucina modenese; del resto proprio quest'ultima vanta numerose prelibatezze tanto da essere diventata la provincia italiana con il maggior numero di prodotti DOP ed IGP. L’altissima qualità della materia prima e la tradizione si sposeranno perfettamente con la passione di Fabio che darà così il via al ristorante Rezdora, nei giorni prossimi al Natale del 2014. La cucina di Rezdora è la cucina della “donna di casa” che sceglie con cura gli ingredienti per la preparazione dei suoi piatti, paste fresche fatte in casa, tortellini, tortellacci, tagliatelle, gnocchi e passatelli. Secondi di carne dai migliori allevamenti locali e nazionali, secondi di pesce su ordinazione con il pescato fresco dell’Adriatico, affettati modenesi di produzione artigianale, verdura, ortaggi e frutta dal territorio circostante. Dolci di produzione propria. La cantina propone vini della zona come Bianchello e Sangiovese e le migliori produzioni di Lambrusco.

Ambiente e atmosfera del ristorante Rezdora di Fano
L’amore e la cucina sì che possono realizzare la magia di avvicinare luoghi che la geografia mette distanti.
E allora ecco che Rezdora diventa lo spazio nel quale Modena e Fano s’incontrano, nel loro passato in bianco e nero e nei colori del presente. L’ambiente davvero unico stimola la curiosità ed il guardarsi intorno. Realizzato con materiali di recupero ed oggetti tipici dell’intimità domestica, il locale gode di un’atmosfera davvero gradevole. Apparecchiatura proprio come a casa che fa venire voglia di usare le mani e di fare la scarpetta.

Cosa si mangia al ristorante Rezdora di Fano – la nostra degustazione
La nostra degustazione si apre con un antipasto a base di gnocco fritto e tigelle accompagnate da prosciutto crudo, coppa, ciccioli, mortadella, ventresca e salame. A seguire, un bis di primi, tortello ripieno di ricotta e spinaci con noci e balsamico, passatelli con funghi e salsicce. I secondi proposti sono bollito di cappone con lingua e coda di manzo e carrè di vitello accompagnati da un contorno di erbe cotte. Il dessert punta sulla tradizione, crostata di frolla con marmellata di prugne.

Perché provare il ristorante Rezdora di Fano
Il locale ideale per pranzare o cenare come vuole l’uso dei modenesi ”a gnocco e tigelle” servito caldo con gli affettati o per assaggiare i piatti simbolo delle tavole emiliane come i primi piatti di pasta fresca tirata al matterello. Il servizio a cura Edoardo, il figlio diciottenne di Fabio, renderanno ancor più piacevole la permanenza.  

Eventi vicino La Rezdora cucina emiliana


Video La Rezdora cucina emiliana


Mappa dove siamo


Prenota un tavolo La Rezdora cucina emiliana


Prenotazione presso La Rezdora cucina emiliana. I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Data prenotazione

Orario

Ospiti

Nome *

Cognome *

Verifica anti-spam: in quale anno siamo? *

Cellulare *

E-mail *

Messaggio per il ristoratore

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003

(leggi in basso le condizioni del servizio sconti e prenotazione presso il ristorante)

  Scrivi la tua opinione

1 Commento La Rezdora cucina emiliana

  1. 4 / 5
    Recensione

    Posticino caldo ed accogliente dove trascorrere una bella serata tra amici. Servizio cordiale e preciso, pasta fatta in casa. I primi sono tutti da provare perchè meritano davvero.

Scrivi la tua opinione

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Esegui l'accesso oppure registrati gratuitamente.


 Accedi o registrati con Facebook   Iscriviti gratis   Password smarrita?