Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Napoli Mia ristorante di Napoli

(5.00)
  • Ristoranti tipici regionali
  • Specialità: pesce, frutti di mare, crostacei
Ristorante non verificato

Napoli Mia ristorante di Napoli: ecco cosa scrivono i nostri segnalatori

Il ristorante Napoli Mia in sintesi
Il Ristorante Napoli Mia si trova a Napoli nell'elegante quartiere di Chiaia, lungo la strada Riviera di Chiaia, che corre da Piazza della Vittoria a Piazza della Repubblica. Ambiente moderno,  semplice, elegante, raffinato. Una cucina del cuore ed il cuore è quello dello chef Antonella Rossi. I piatti ricchi e sostanziosi della tradizione partenopea rivisitati con sobrietà e delicatezza senza che vada persa l'identità irripetibile di questa nobile culinaria.

Ambiente del ristorante napoli Mia
Gli spazi si caratterizzano per  una combinazione di bianco – le pareti-  e nero – l'arredamento - interrotto dalla vivacità del rosso, nel tono cardinalizio, delle sedute. Proprio il rosso, rompe la monotonia del contrasto bianco/nero creando un effetto minimalista fortemente espressivo. Purezza del colore, essenzialità delle linee, assenti inutili fronzoli, tutto si coniuga in modo deciso e l'eleganza è pragmatica. Insomma, less is more, anche perché siamo a Napoli ed è interessante che si sia scelto di organizzare l'ambiente in modo altro rispetto agli stereotipi che affliggono questa città. L'atmosfera non è affatto anonima o impersonale, alla riduzione estetica degli spazi corrisponde la policromia del cibo, protagonista indiscusso di ogni stanza, e l'energia dello staff.

Storia del ristorante Napoli Mia
Antonella Rossi, napoletanissima. Perchè Napoli non esiste come città ma esiste come concetto, come aggettivo. Così parlò Bellavista. Antonella è generosa nel parlare, azzurra, come è azzurro il Golfo di Napoli, azzurra anche quando esprime tutta la fatica del suo lavoro. All'inizio era solo una cucina domestica, cucinare per la propria famiglia, i propri amici, qualche dolce che veniva proprio bene. Un ristorante in famiglia lo gestivano ma Antonella in cucina per professione, non ci si pensava proprio, e soprattutto non ce la pensava suo padre. Ma la napoletanità, come concetto, come aggettivo, e come femmina, non si governa. Così, Antonella in cucina non ci entra ma ci gira sempre intorno. Si trasferisce con marito e figli sul Monte Amiata, a Santafiora, a gestire un albergo ristorante, si porta dietro bagagli, burattini, ed uno Chef che però, lontano da Napoli, non ci sa stare e se ne va. La virtù, insomma, ha avuto bisogno di una necessità per rivelarsi. E da quella necessità è tutto un crescere, si torna a casa, con il progetto-ristorante“Napoli Mia”,  nel 2002, dopo la caduta delle Torri Gemelle, Antonella vola a New York per una 15 giorni di cucina napoletana, nel 2004 appare sulla guida de L'espresso e de Il Gambero Rosso, nel 2007 nella Rossa d'eccellenza, La Michelin. Riconoscimenti e premi le arrivano dall'Accademia della Cucina come Chef e come ristorante emergente. Nel giugno del 2011, il Ristorante Napoli Mia, si trasferisce a Riviera di Chiaia, a 50 metri dal lungomare, nella via più antica del quartiere, tra palazzi nobiliari risalenti alla dominazione aragonese. Antonella propone una cucina tradizionale alleggerita nei condimenti, nelle cotture, nella manipolazione delle materie prime. Gli ingredienti che utilizza maggiormente, pesce, frutti di mare, crostacei, come pure le carni, le verdure, li acquista da fornitori locali di fiducia. Utilizza solo olio di eccellente qualità ed organizza il menù a seconda della stagione. Lo cambia 3 volte all'anno. Pane, grissini, pasta, dolci, tutto fatto in casa. Se non utilizza la pasta fresca, impiega la Gragnano IGP. La cantina vanta circa 200 etichette, vini locali e classici nazionali, bollicine di casa nostra e champagne, ottima selezione di distillati e rum.

La nostra degustazione: cosa consigliamo di mangiare
La nostra degustazione si apre con un antipasto di triglie, purea di cavolfiore, fegato grasso, crumble di mandorla, gelatina all'arancio e melograno. A seguire, fusilli al ferretto, totani, friarielli, uva passa e pane aromatizzato. Un secondo, sempre di pesce, insalata di astice, arancia, mela annurca, zenzero e salsa di ribes. A concludere, crumble di mela annurca, cannella, noci caramellate e salsa inglese alla vaniglia.

Il Ristorante Napoli Mia è il locale perfetto per assaporare la cucina tipica napoletana riscritta nel segno della leggerezza, il sapore senza il sopore, e per conoscere una Napoli lontana dalle cartoline, begli edifici nobiliari e spazi verdi. 


Opinioni Napoli Mia ristorante (1)

  1. Diego Armando

    Recensione

    5 / 5

    Locale molto bello e ben curato , ottima cantina dei vini e cucina davvero buona. Complimenti al personale che ci ha coccolato rendendo la serata sublime .. da ritornarci

Scrivi la tua opinione per Napoli Mia ristorante

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator