Accedi o registrati

Ristorante Aqua Le Dune di Porto Cesareo

Via dei Bacini 89 - 73010 Porto Cesareo (Lecce)

  Chiama 0833 565355

  • Foto Ristorante Aqua Le Dune Porto Cesareo

Ristoranti tipici regionali / Specialità: non disponibile (contattare il ristorante) / prezzo indicativo / 4045 (visite ricevute)


  Web:   visita il sito »


Recensione Ristorante Aqua Le Dune di Porto Cesareo a cura del nostro giornalista


La Puglia sa regalare immagini meravigliose in qualsiasi stagione dell’anno e il pranzo consumato presso il ristorante Aqua di Porto Cesareo, qualche settimana prima dello scoccare della primavera, ha avuto il mero scopo di confermarlo. Il ristorante Aqua, infatti, regala una prospettiva unica per chi non si accontenta di appagare solo il palato: l'affaccio privilegiato sulla splendida spiaggia di questa meravigliosa cittadina salentina sazia tanto quanto gli ottimi piatti del talentuoso chef Cosimo Russo di cui parleremo in questa recensione.

Ambiente e atmosfera del ristorante Aqua di Porto Cesareo
Ci troviamo all'interno de Le Dune Suite Hotel di Porto Cesareo (una delle migliori strutture ricettive alberghiere della baia) all'interno di una sala che termina nella luminosa veranda dalla quale si può apprezzare, tutto l'anno, la bellezza del Mar Jonio che s'infrange sulla vicina Isola della Malva. Gli scogli, le barche, le reti, il mare e il sole, oggi più limpido che mai. Si rimane incantati non solo per ciò che si ammira ma anche per ciò che le immagini evocano. Intanto Porto Cesareo aspetta sonnacchiosa l’arrivo dell'estate. “Ciò che hai davanti agli occhi è un patrimonio che non possiamo permetterci di non valorizzare” ci dice il direttore della struttura ricettiva, Giovanni Pizzolante. Ha ragione.

Cosa si mangia al ristorante Aqua di Porto Cesareo: la nostra degustazione
L’entrèe è molto particolare, una Crema cotta di ricci, tartare di canocchie, lime e prezzemolo, scenograficamente servita su sassi di mare fumanti di ghiaccio secco. Perfetta la divisione dei sapori dai quali emerge delicatamente la tartare di canocchia, accompagnata dalla setosità della crema di riccio, dalla calibrata spinta acida del lime e dal profumo del prezzemolo.

L’antipasto Uovo, capocollo di Martina Franca, mugnoli, anguilla al vincotto e pane di Laterza è la conferma della capacità dello chef di tenere i sapori ben distinti fra loro; una gradevolissima zuppetta che ci colpisce subito per il suo profumo quasi di vaniglia che sale dal piatto, certamente dato da quella punta di vincotto, gradevole perché dosato con precisione millimetrica. Ma la scelta vincente crediamo sia stata quella di fermare la cottura dell’uovo nel momento in cui era morbido ma non liquido, evitando, così, che il tuorlo, approcciato con il cucchiaio, rompendosi potesse amalgamare tutti i sapori. Molto interessante.

Si prosegue con un Risotto Carnaroli di Sibari mantecato al limone verde con anemoni croccanti e crudo di gamberi viola di Gallipoli, in cui la positiva influenza della scuola Four Season del maestro Mei si sente tutta. Gli anemoni croccanti contrastano la cremosità perfetta, mentre l’acidità del limone verde accompagna la dolcezza del crudo di gamberi. Piatto ben fatto, cottura del riso azzeccata al centesimo di secondo, grande equilibrio.

A seguire, il Baccalà con sponsale fondente, pomodoro d’inverno, patate viola e olive infornate è piatto rassicurante, gradevole rivisitazione dei classici abbinamenti che abitualmente accompagnano la cottura del baccalà. 

In chiusura ecco un’altra sorpresa di grande effetto: il Pomodoro farcito di grano stumpato dolce, cupeta e latte di pecora cagliato, servito in versione predessert.

Il grano stumpato (pestato) era una delle pietanze dei contadini, i quali facevano la perlatura utilizzando il tipico mortaio in pietra, lo stompu, appunto. Il suo condimento era il sugo di pomodoro e la ricotta forte, tipica di queste zone, ma la rivisitazione di questo antico piatto salato in chiave dolce è veramente da applausi, bella da vedere, non stucchevole, equilibratissima nei sapori poco usuali. Un dolce non troppo dolce, molto, molto gradevole, che meriterebbe di essere servito come dessert. Originale e fantasioso, piatto da fuoriclasse.

Classicamente invernale, invece, il dessert finale, Castagne cioccolato e rosmarino, che si appoggia sulla potenza espressiva del cioccolato accompagnato da abbinamenti classicheggianti come le castagne e il rosmarino. Si sa, il dessert al cioccolato, a fine pasto è gradito al 90% dei palati e, anche questo non smentisce la regola.

Al termine di questo pranzo possiamo affermare, senza timore di essere smentiti, che lo chef executive Cosimo Russo, nonostante la sua giovane età, è un talento da tenere in forte considerazione. Cresciuto professionalmente con Sergio Mei al Four Season, Cosimo ci ha piacevolmente colpiti per concretezza e sensibilità verso la materia prima.

Perché consigliamo il ristorante Aqua de Le Dune Suite Hotel di Porto Cesareo
Indubbiamente l'eleganza e la posizione della struttura ricettiva hanno il loro fascino; ma se il ristorante Aqua vale una deviazione di percorso, lo si deve sicuramente al talento del trentunenne chef tarantino.  

Menu e prezzi del Ristorante Aqua Le Dune Porto Cesareo


Siamo spiacenti, informazioni non ancora disponibili.

Eventi vicino Ristorante Aqua Le Dune


Siamo spiacenti, informazioni non ancora disponibili.

Video Ristorante Aqua Le Dune


Siamo spiacenti, informazioni non ancora disponibili.

Mappa dove siamo


Prenota un tavolo Ristorante Aqua Le Dune


Prenotazione presso Ristorante Aqua Le Dune. I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Data prenotazione

Orario

Ospiti

Nome *

Cognome *

Verifica anti-spam: in quale anno siamo? *

Cellulare *

E-mail *

Messaggio per il ristoratore

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003

(leggi in basso le condizioni del servizio sconti e prenotazione presso il ristorante)


Scrivi la tua opinione

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Esegui l'accesso oppure registrati gratuitamente.


 Accedi o registrati con Facebook   Iscriviti gratis   Password smarrita?