Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Ristorante Leonardo ArteCibo di Locorotondo

(5.00)
  • Migliori Ristoranti
  • Specialità: n.d.
Ristorante verificato

Recensione Ristorante Leonardo ArteCibo di Locorotondo a cura del nostro giornalista

A soli 2 km dal centro del suggestivo borgo di Locorotondo, nel cuore della Valle d’Itria, si trova il ristorante ArteCibo, un'interessantissima struttura immersa in un'oasi di pace dove dimenticare lo stress quotidiano e godere di una delle zone più caratteristiche e suggestive della Puglia. L'oasi di pace in questione è il Leonardo Trulli Resort, struttura ricettiva che ospita il ristorante, uno di quei luoghi che non possono che rimanere nel cuore. Fate visita al ristorante ArteCibo di Locorotondo, troverete la cucina curata e geniale dello chef Francesco Cataldi, i prodotti biologici dell'orto ed uno staff preparato e professionale. D'estate si mangia all'aperto mentre in inverno o nelle serate più fresche verrete accolti nella sala interna ospitale ed elegante come la stessa proprietaria. Qui la voglia di tornare si farà sentire non appena lascerete la struttura.

Cosa c'è da sapere sul ristorante ArteCibo Leonardo Trulli Resort di Locorotondo?

Leonardo, il signore da cui questo luogo ha preso il nome, era il cugino di Giovanni, papà di Rosalba Cardone, padrona di casa del resort. Prima che la struttura diventasse ciò che è oggi, Leonardo viveva e coltivava la terra qui, nel rispetto totale della natura e dei suoi cicli biologici, allevando bestiame e producendo in proprio vino e olio. Ancor prima, durante il servizio militare, avvenne qualcosa che cambiò decisamente la sua vita: si innamorò di una giovane aristocratica friulana. Un amore, purtroppo, non ricambiato. Il dolore lo segnò così tanto che si spinse a chiudersi in se stesso e a trovare rifugio nella sua terra dove fu accolto dall’amicizia e dalle cure amorevoli della famiglia Cardone. Fu così che si creò un legame così forte che, alla sua morte, Leonardo donò quel meraviglioso pezzo di terra al cugino. A testimonianza di quella storia d’amore non ricambiata, ancora oggi al Leonardo Trulli Resort si conserva la struggente corrispondenza tra Leonardo e il fratello.

Come verrete accolti: ambiente e atmosfera del ristorante ArteCibo di Locorotondo

La prima sensazione che sente chi cena all'ArteCibo è l'intimità. Un luogo ameno di cui è facile innamorarsene a prima vista. Non farete a tempo a percorrere il viale fiorito e profumato che costeggia i trulli e la piscina, che vi ritroverete nell'abbraccio sincero della padrona di casa, Rosalba, che non mancherà di descrivervi il luogo e farvi sentire a casa. L'incanto di questo luogo è indescrivibile: nulla è eccessivamente ostentato ma allo stesso tempo nulla è fuori posto. ArteCibo si trova in piena campagna a pochi chilometri dalla bellissima Locorotondo. Questo è un luogo di magia che racchiude, oltre al ristorante, un resort con camere, una piscina a sfioro, una vasca idromassaggio tra i trulli, un orto privato e molti altri servizi studiati per garantire ai suoi ospiti ore o giorni di relax totale in compagnia di buona cucina, aria buona e comfort.

L'identità: la cucina del ristorante ArteCibo di Locorotondo

Rosalba si occupa dell’accoglienza, e non potrebbe essere altrimenti, portata com’è a comprendere esigenze e gusti dei suoi ospiti, grazie al bagaglio di esperienze accumulato nella sua lunga attività di viaggiatrice; lo chef Francesco si occupa della cucina in ogni suo aspetto, forte della sua esperienza acquisita precedentemente in altre strutture e che vi racconteremo tra poco. Tutto è studiato per far sentire il cliente a casa, compreso il variare continuo del menu, che si adatta alla stagionalità, alla spesa del giorno e a ciò che l'orto offre. Merito del Dna contadino dello chef Francesco Cataldi, corsaro della cucina pugliese, formatosi tra sale ricevimenti e chef stellari come Raffaele Liuzzi. «Con lui c'è stata molta complicità perché è verace come me - spiega Cataldi -. Quello che sono lo devo a lui. Mi diceva sempre: "hai una dote particolare, quello che tocchi, diventa oro". Mi ha perfezionato».

 

Classe 1977, Francesco Cataldi nasce a Gravina di Puglia, in provincia di Bari, ultimo di cinque fratelli di una famiglia contadina. Guardando le materie prime portate a casa dal padre e ammirando la capacità di sua madre nel trasformarle in piatti da servire in tavola, scatta in lui qualcosa che sembra attirarlo prepotentemente verso i fornelli. «Io non sono nato con la passione per la cucina: io sono nato con la curiosità», puntualizza Cataldi. Questa curiosità se la porta dietro sin da piccolo quando, seminarista, scopre che le cucine possono essere grandi, attrezzatissime e incredibilmente versatili per trasformare il cibo in piccole opertr d'arte. «La fortuna è stata che i cuochi della sala ricevimenti presso cui lavoravo [Parco Domingo, ndr.] producevano ed io scoprivo, guardando un piatto, cosa si poteva fare ad esempio con i fagiolini. Dall'altra parte, lavorando in sala, vedevo la gente appagata. Era come se ogni volta arrivasse un piatto magico a tavola».

 

Ancora oggi nella cucina di Cataldi si può leggere con chiarezza tutto il suo curriculum, che gli è valso la stima del Boscolo Group e del gruppo Hilton, con cui ha spesso collaborato. Dopo un'esperienza in solitaria e una parentesi americana, in cui «sono andato a spiegare ai Gambino come si facevano i ravioli», approda al Leonardo Trulli Resort. Qui Francesco e Rosalba procedono in armonia e in sinergia. Ed ecco che i piatti diventano racconto dell'orto e della terra, delle erbe, della carne e del pesce. Il tutto in atmosfera rilassante e raffinata.

 

Cosa mangiare al ristorante ArteCibo Leonardo di Locorotondo

L'attenzione di Francesco alla stagionalità e alla materia prima producono un menu estremamente legato alla terra. Protagonisti piatti come il Tortino di fave, tartare di olive, cicorielle selvatiche e cipolla caramellata; il Caldo/morbido di spinaci; Giunti ai primi, auguratevi di trovare la fregola agli scampi. Passando ai secondi, il menu offre il Cubo di filetto di manzo con riduzione di susumaniello alla crosta di pepe nero, l'Agnello in fricassea con l'uovo, limone e salvia (anche questa, ricetta della tradizione dell'entroterra barese lievemente modificata) e l'entrecôte alla piastra marinata con gli odori dell'orto.

La passione per la cucina che anima lo chef Francesco Cataldi è una delle carte vincenti del ristorante, perché, pur partendo da idee collaudate, le ricette si adattano agli ingredienti del giorno, rigorosamente prodotti dal papà di Rosalba per quanto riguarda gli ortaggi, le erbe e le insalate, e acquistati esclusivamente da piccole aziende locali per quanto riguarda, invece, la carne e il pesce. Qui, insomma, troverete una cucina curata e di gusto in un’atmosfera rilassante e raffinata. Un ristorante dove sentirsi coccolati come se si fosse a casa propria, in una sala accogliente, con un bel camino e, alle pareti, colorati quadri che ripropongono immagini prese da calendari dell'antica storia di Locorotondo. Il ristorante è a disposizione anche per l'organizzazione di piccoli ricevimenti e feste private.

Cosa visitare nei dintorni del Leonardo Trulli Resort di Locorotondo

Soggiornare al Leonardo Trulli Resort è un buon modo per conoscere più a fondo la Valle d'Itria. Oltre al centro del borgo di appartenenza, è possibile visitare l'iconica Alberobello, la meno nota Martina Franca e il suggestivo borgo di Cisternino. Poco più a Sud sorge Ostuni, meta che vale un'escursione ad hoc. Per gli amanti del ciclismo, è possibile esplorare il percorso dell'Acquedotto pugliese con i suoi antichi ponti romani, per un totale di 30 km di percorso non asfaltato.


Recensione a cura di: Sandro Romano


Opinioni Ristorante Leonardo ArteCibo (1)

  1. TommasoScatigna

    L'equilibrio e l'esaltazione dei sapori

    5 / 5

    Ceno spesso nella sala ristorante del Leonardo ArteCibo e, da sportivo attento all'alimentazione non posso che inchinarmi alle capacità della Chef Lilly. Grandissima conoscenza delle materie prime, tutte sempre fresche, grandissima capacità di non inventare ma di ri-visitare le nostre tradizioni, i piatti tipici del nostro territorio, tutto con equilibrio e con la massima attenzione ai sapori come all'impiattamento. Molti piatti che ho assaggiato finora sarei in grado, senza arroganza alcuna di riconoscerli anche se nella cucina ci fossero 4 chef differenti, la personalità e le caratteristiche del tortino di fave piuttosto che i suoi risotti o i suoi cubetti di filetto sono bellissimi da vedere ed esplosivi da assaporare. Location tradizionale ma con estrema cura dei dettagli, piatti fatti a mano di ceramiche di Grottaglie, tovagliato estremamente curato, spazi esterni naturali e accoglienza professionale, cordiale e discreta. Interessante anche la carta vini che premia le eccellenze pugliesi. Ho visitato più volte quasi tutte le Stelle Michelin pugliesi e sono contento, ogni volta che torno da Chef Lilly di constatare che il suo percorso verso il successo e l'apprezzamento della clientela è appena iniziato ma la strada è davvero quella giusta. Una cucina da vivere ogni volta che ne ho possibilità. #Chapeau Chef Lilly e Rosalba, eccellente padrona di casa del Leonardo Trulli Resort.

Scrivi la tua opinione per Ristorante Leonardo ArteCibo

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator