Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Ristorante Il Piastrino di Pennabilli

(5.00)
  • Ristoranti carne
  • Specialità: cucina tipica rivisitata
Ristorante non verificato

Ristorante Il Piastrino di Pennabilli: ecco cosa scrivono i nostri segnalatori

Il Piastrino di Pennabilli è un bellissimo ristorante ricavato all'interno di un'antica casa contadina immersa nel verde del Parco Begni; uno di quei ristoranti che - anticipiamo senza sorprese - vale una deviazione per location, tipo di cucina e territorio. Ospitato in una zona dell'Appennino marchigiano molto caro al poeta Tonino Guerra, Il Piastrino oggi è un contenitore di storia, ricordi e ed emozioni la cui chiave è custodita da Riccardo e Claudia Agostini, cordiali e preparati ragazzi con un'esperienza alle spalle tale da conquistare la stella Michelin a tempo di record.

Ambiente e location
Fra l'orto dei frutti dimenticati e il santuario dei pensieri, Pennabilli vanta quindi anche questo elegante ristorante che da sempre rappresenta un punto di riferimento per gli abitanti del paese. Appena arrivati nel crocevia che con ordine smista i viandanti verso la Carpegna,  Rimini o verso la riserva naturale del Sasso di Simone, si scorge la bella insegna che indica finalmente l'arrivo. L'impatto è appagante e rilassante: Il Piastrino mette subito tutti a proprio agio grazie ad una struttura che si presenta come casa di campagna; un luogo caldo e accogliente con tanto verde attorno e tanti ragazzi pronti a farti sentire a casa.

Il Piastrino ha subito varie trasformazioni fino all'ultimo importantissimo restauro, datato 2007, voluto dall'associazione proloco di Pennabilli e dallo chef Agostini, che si è impegnato a lungo in prima persona per rendere i locali caldi ed accoglienti, senza snaturarne l'anima originaria. Due camini, tre piccole sale da pranzo e tanto buon gusto in un gioco circolare tra eleganza e semplicità. Un ristorante che offre sia d'inverno che d'estate tante belle suggestioni che fanno stare bene e soprattutto fanno dimenticare lo stress quotidiano.

Lo Chef
"Papà fornaio e mamma cuoca di bar, ho sempre avuto la ristorazione nel cuore, e a chi mi chiedeva cosa volessi fare da grande, rispondevo invariabilmente: lo chef", ci racconta. Dopo l'alberghiero a Rimini e le prime esperienze in riviera,  è Luigi Sartini della Taverna Righi a San Marino, da bravo allievo di Gualtiero Marchesi, ad aprirgli lo spiraglio migliore sulla passione di una vita. Sono tre anni per imboccare una strada senza ritorno, prima di raggiungere Gianfranco Vissani a Baschi. Qui i sei mesi di stage si prolungano in 10 anni intensissimi, nei quali Riccardo scala l'organigramma di brigata. "Al maestro mi legano il pensiero, la filosofia degli accostamento, l'approccio alla materia prima. Ciononostante sono insegnamenti che ho riposto in soffitta: ho sempre sentito l'esigenza di partire da uno stacco originale". Riccardo è figlio della cucina di Vissani dal quale ha imparato a conoscere le materie prime, ma il resto è tutta farina del suo sacco.

Riccardo Agostini ha vinto la sua scommessa quindi; decidere di rimanere in questo fazzoletto di mondo poco accessibile non è stato facile "ma questo era il casolare che desideravo avere sin da ragazzo... io e Claudia, passando in questo tratto di Pennabilli, non facevamo altro che accarezzare l'idea che un giorno potesse essere il luogo in cui partire con il primo ristorante di proprietà"

Cosa si Mangia al ristorante Il Piastrino di Pennabilli
Coniglio croccante, insalata cotta e olive, Fagottino di primosale con asparagi, faraona arrostita e radici, Freddo di fragola e ravigiolo (menù degustazione "Radici"); Snack, involtino crudo di manzetta, piselli e croccante di prosciutto, sedano rapa, tartufo nero e anguilla arrostita, agnolotti del plin al baccalà mantecato, ceci e borragine, filetto di daino, succo di prugnole e cipollotto novello, mandorla, cioccolato biondo e cicoria (Menù degustazione "Contemporaneo").


Opinioni Ristorante Il Piastrino (1)

  1. Anonimo

    Recensione

    5 / 5

    Arrivare da Rimini a Pennabilli non è cosa complicata ma occorrono almeno 60 minuti: viaggio e strada che non esiterò a fare ancor più spesso dopo aver scoperto uno dei miei ristoranti che oggi metto tra i preferiti. La cucina è del territorio, quindi è a base di carne e verdure di stagione. La presentazione dei piatti e il gusto al palato fanno del Piastrino un ristorante eccellente e da provare.

Scrivi la tua opinione per Ristorante Il Piastrino

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator