Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Ristorante Vivo di San Marino

(0)
  • 8986 visualizzazioni
  • Agriturismo con ristorante
  • Specialità: Cucina vegana e vegetariana
Ristorante non verificato

Ristorante Vivo di San Marino: ecco cosa scrivono i nostri segnalatori

Il Ristorante Vivo di San Marino è ubicato all’interno del Best Western Palace Hotel di Serravalle. Eco-friendly ed eco-chic, ambiente naturale e raffinato, atmosfera di grazia, una cucina che non fa eccezione nella sua doppia proposta, piatti dalla tradizione regionale con prodotti d’eccellenza, paste fresche, pesce dell’Adriatico, carni di qualità certificata e piatti dalla cucina vegana e naturista, realizzati con cotture innovative,  rispettosi delle proprietà nutritive dei singoli ingredienti. Una cucina buona e bella, trionfa il cromatismo e l’eleganza con l’aggiunta di fiori, germogli, semi e spezie. 

Un ristorante nuovo ma che si nutre di esperienza
Studi alberghieri e gavetta di routine. Il primo ristorante, dal 2000 al 2003, poi una lunga esperienza, dal 2005 al 2011, nell’azienda gastronomica Il Ponte, impegnata nella preparazione di pasti pronti per le scuole, per la grande distribuzione, e pasti di alta gastronomia. Ma questo è il passato. L’hic et nunc di Gianluca Francioni è il Ristorante Vivo, vivo nel significato di vitale, perché conoscere e combinare correttamente gli alimenti equivale a curarsi con il cibo. Curarsi di corpo e mente, curare corpo e mente. Che nulla ha a che fare con le moderne tendenze alimentari che durano il tempo di qualche pagina di giornale visto che la cucina vegetariana – naturista vanta antichissime origini ed una varietà di ricette per cui è impossibile annoiarsi. Innanzitutto, mettiamo via l’idea di una cucina che “se fa bene allora non è poi così buona”, insomma, dimentichiamo insalatine tristi e verdure bollite, perché in questa cucina le materie prime non sono “prodotti” nell’accezione consumistica dei tempi ma parti di un tutto più grande nel quale godono di pari dignità e diritti. Nessuna mortificazione, anzi, l’esatto contrario, la celebrazione del cibo. E’ una verità tanto complessa quanto semplice, siamo ciò che mangiamo, il nostro corpo si rinnova di continuo, ogni giorno, ed è proprio il cibo ad essere utilizzato in questa ininterrotta opera di ricostruzione e di rinnovamento. Più che food therapy è food philosophy! Cereali, legumi, verdura e frutta vengono acquistati da produttori locali, il pane a lievitazione naturale viene preparato in casa senza l’aggiunta di agenti lievitanti chimici e di addensanti, qui si ricorre a radici ed alghe,  i dolci sono di produzione artigianale, le paste, tagliolini, tagliatelle, stringotti romagnoli, strozzapreti, ravioli, gnocchetti, vengono preparate con ingredienti freschi e genuini. Il risultato è alta cucina vegana che si caratterizza per eleganza e che conquista persino i bambini con il suo hamburger di patata e frutta secca su composta di lenticchie.  E nella volontà di celebrare il cibo, nessun fanatismo da eccezione, quindi, accanto al menu veg anche un menu tradizionale a km 0 che privilegia il territorio e la sua tradizione, rivisitata nel segno della leggerezza,  con piatti a base di pesce fresco dell’Adriatico e di carne di razza bianca marchigiana, formaggi e salumi d’eccellenza certificata. Il menu segue il calendario delle stagioni e si rinnova di mese in mese. La cantina ridisegna i confini del paese con i classici nazionali e con bottiglie provenienti da piccoli produttori, birre artigianali, bollicine e champagne. 

Ambiente
La natura arreda. Avvolge, coinvolge, mette radici. Il legno, materiale solido per eccellenza, nella sua tonalità naturale, conferisce leggerezza a tutto l’ambiente. La sensazione che si ha è quella di non esser  chiusi tra quattro mura ma piuttosto sospesi, su un albero, tovaglie di canapa che danzano ad un soffio di vento. Intorno, nessuna cosa distoglie l’attenzione dall’esperienza gastronomica, nessun rumore, nel senso di nessuna inutile distrazione.  Bella la rima tra il piatto e la parete che nelle immagini appese richiama tutti i colori del cibo. Atmosfera di libertà e di pace. 
Degustazione:  La nostra degustazione è doppia, dal menu tradizionale  si apre con un antipasto di alici marinate di Rimini servite con piada calda e cipollotto, un primo di mezze maniche all’astice ed un secondo a base di tonno laccato al miele e pepe di Sichuan con erbette di campagna cotte al sale. Dal menu veg, l’antipasto Vivo Colorato Crudo, insalata iceberg, crauto, agrumi, petali di rapa bianca, bacche di goji , semi di papavero e cialda di pane all’ortica. A seguire, tortino di riso Venere con coulis di pomodoro e trevigiano al pesto di basilico, una composta di patate su un letto di piselli con frutta secca alla curcuma alle 3 salse. Infine, il dessert, parfait al torroncino con gelee di ananas caramellata e cremoso di yogurt di soia  e frutta della passione. 

Finale
Il Ristorante Vivo dal lunedì al venerdì  a pranzo propone la formula del buffet di verdure con la possibilità di pesare e comporre il pasto a seconda delle proprie esigenze di benessere e bellessere. A disposizione olii aromatizzati alla curcuma, all’anice stellato e cumino, al wasabi e semi.  Il locale ideale per scoprire la cucina vegetariana – naturistica e riscoprire la tradizione regionale. 


Descrizione ristorante fornita dal ristoratore

Scrivi la tua opinione per Ristorante Vivo

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator