Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Bottega Aleotti di Crevalcore

(0)
  • 26 visualizzazioni
  • Ristoranti tipici regionali
  • Specialità: n.d.
Ristorante non verificato

Bottega Aleotti di Crevalcore: ecco cosa scrivono i nostri segnalatori

Bottega Aleotti a Crevalcore: la sensazione di essere a casa e di riappropriarsi della lentezza

Nella ristorazione moderna non è sempre semplice né usuale imbattersi in locali dove tutto è bello ed impeccabile ma allo stesso tempo l'atmosfera è cordiale ed informale, creata ad arte per far sentire l'ospite come a casa propria. A Crevalcore, in provincia di Bologna, c'è un ristorante proprio così: la Bottega Aleotti. Situato in una via piuttosto defilata del centro, è gestito da una coppia affabile, quella di Denis Aleotti e sua moglie. Qui si potranno mangiare i piatti della tradizione italiana, sia di carne che di pesce, con una rivisitazione minima, leggera. Per il resto tutto è pensato per far sentire gli ospiti a loro agio. Scopriamo allora ambiente ed atmosfera, la storia ed il menu della Bottega Aleotti.

Ambiente e atmosfera della Bottega Aleotti: eleganza raffinata e cordialità in un solo luogo

Dopo aver varcato la soglia ci si ritrova in un ambiente che potremmo paragonare agli interni di una bella villa borghese, a metà strada tra il rustico ed il classico. La sala presenta aspetti molto eleganti che vengono valorizzati dal legno scuro, sia nel pavimento in parquet, sia nelle controsoffittature e nelle sedute. Anche gli infissi scelgono la tradizione del legno, ma stavolta chiaro, a contrasto con le ampie vetrate che danno un tocco di luminosità alle sale. Quello che colpisce è soprattutto la classicità dei lampadari, pieni di cristalli a pioggia, insieme con l'arredo fatto di credenze, specchi e quadri con stucchi e modanature anticate. Quest'aria di eleganza classica che pervade tutto il locale la si ritrova poi nei tavoli e nel tovagliato, tra il bianco e l'oro, mentre di sera potrà capitare di trovare i candelabri pieni di candele accese. La luce soffusa e calda dà infine quel tocco di classe che non guasta mai. Tutto questo potrebbe comunicare quasi distacco e lusso. In realtà l'atmosfera qui è invece di gran cordialità, a cominciare dai fantastici biscotti che accolgono gli ospiti come benvenuti, in grandi vasi di vetro, come per dire che si è a casa. Una cosa che colpisce è che lo stesso proprietario e chef, Denis Aleotti, passa per i tavoli offrendo queste delizie appena sfornate, non disdegnando mai di fare quattro chiacchere con i propri ospiti.

Storia della Bottega Aleotti: la figura dell'oste di un tempo al centro di un'idea

Per chi avesse la curiosità di sapere come nasce La Bottega Aleotti possiamo dire che tutto è frutto della determinazione e del carattere gioviale ed espansivo di Denis Aleotti. Classe 1974 e molto legato a Crevalcore, paese in provincia di Bologna dove è nato e cresciuto, dopo l'istituto alberghiero ed un'esperienza accumulata in anni di ristorazione nei locali più “in” del centro di Bologna (come l'Alice da Oscar in Via D'Azeglio) decide, nel 2008, che è arrivata l'ora di aprire un ristorante tutto suo. Nasce così la Bottega Aleotti. L'idea è quella di mettere su un luogo bello, rilassante, in cui gli ospiti possono mangiare con tranquillità del buon cibo, ma con l'ospitalità e la cordialità degli osti di una volta. La figura dell'oste è dunque stata centrale nella creazione di questo locale. A giudicare dalla soddisfazione dei clienti lo scopo può considerarsi raggiunto.

Menu della Bottega Aleotti: grande rispetto per la tradizione emiliane e freschezza dei prodotti

I prodotti del territorio emiliano sono il fulcro del menu della Bottega Aleotti. Qui la pasta fresca fatta in casa è imperdibile, i dolci eccezionali e il pane appena sfornato viene portato al tavolo immediatamente agli ospiti, senza necessità di doverlo ordinare. Tutto questo rappresenta il fiore all'occhiello della Bottega Aleotti, in cui sia chi ama i piatti della tradizione, sia chi preferisce le portate un tantino più ricercate, potrà essere accontentato. Ecco, soffermiamoci un attimo sul pane che si trova al tavolo: viene preparato con farine biologiche, rigorosamente macinate a pietra di mulino padano, lievitato 24 ore. A scelta si potrà anche optare per delle crescentine, per un pan briosche morbidissimo, oppure per dei grissini croccanti, magari accompagati da uno speciale burro fresco al miele, con sentori di arancia. Una volta pronti ad ordinare si potrà scegliere tra le pietanze di un menu alla carta, oppure tra un menu degustazione di sei portate, con pre-dessert, a scelta. Basta richiedere il tutto al responsabile di sala. Optiamo per un menu degustazione. L'entrée di benvenuto è una gelatina di cocktail americano con cornetto al caprino. Si procede poi con due assaggi di primi piatti. Uno è di pesce: la tagliatella di seppia cruda di porto Santo Spirito con julienne di zucchine e zenzero fresco in agrodolce, davvero notevole. L'altro primo piatto è un grande classico della cucina emiliana/bolognese: ravioli di zucca con burro della Normandia, crumble tostato di amaretti e nocciole. Due anche i secondi piatti: la coscia d’anatra con suo fondo e porcini seguita da un baccalà su crema di patate e limone con polvere di rapa rossa. La degustazione si chiude con il pre-dessert, un entremet davvero gustoso. Come dessert consigliamo di non lasciarsi sfuggire il bombolone di Denis, fatto con una crema delicatissima. Due parole infine sulla carta dei vini, che è semplicemente eccellente.


La bottega Aleotti si trova a Crevalcore (Bo) in Via Paltrinieri, 62. Chiusa la domenica sera e tutto il lunedì. Prezzi a partire da 60 euro a persona (per la degustazione) escluse bevande e coperti. Vivamente consigliata la prenotazione.


Scrivi la tua opinione per Bottega Aleotti

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator