Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Trattoria Bar Forino di Capannori

(0)
  • 8245 visualizzazioni
  • Ristoranti tipici regionali
  • Specialità: cucina di pesce
Ristorante non verificato

Trattoria Bar Forino di Capannori: ecco cosa scrivono i nostri segnalatori

Il futuro ha un cuore antico; non si riscontra facilmente negli annali della ristorazione che un esercizio pubblico sia arrivato, con i suoi progressivi conduttori, alla quinta generazione.
È il caso del ristorante “Forino” a Capannori, nella campagna lucchese, che data la primitiva comparsa alla fine del 1800, e ha prosperato in crescendo fino ai giorni nostri attraverso i discendenti del fondatore Rinaldo Cerri, Palmiro, Cesare, Osvaldo, il quale ultimo trasformò - con la collaborazione della moglie Emanuela Fanucchi, nel 1971 (or sono esatti 40 anni) - l’originario negozio dei generi alimentari con latteria e osteria, nell’attuale ristorante. La quinta generazione è rappresentata dalle figlie Ester e Lara che gestiscono attualmente il locale, sotto la direzione della cucina dello chef Andrea Ruzza, marito di Ester; anche se c’è già “in agguato” una sesta generazione con la prole - tre bimbe e un ragazzo delle due eredi - che sono anche sommelier patentate.Il vecchio “Forino” (vocabolo che in vernacolo vuol dire ragazzo vivace, come, intraprendente com’era, doveva essere il fondatore) era ben noto anche nei tempi addietro perché - più unico che raro nel comprensorio – faceva cucina di pesce, non solo di quello conservato come baccalà, stoccafisso, aringhe e salacchini ma anche di quello fresco delle vicine coste tirreniche che i Forino si accaparravano da un fidato venditore ambulante. La cucina di pesce - dal mare nel piatto - è poi diventata la specializzazione del locale, con tutti i crismi cucinari, tanto che Luigi Veronelli, spesso frequentatore, nelle sue guide ebbe a raccomandare piatti come: insalata di mare, tortino di gamberi su zappetta di cristacei, risotto di mare, tonno alla griglia con insalata di cavolo verza e pompelmo rosa, piatti che continuano ad essere proposti assieme a diversi altri altri “marinari” sempre favorevolmente accolti dalla clientela, assieme ad innovazioni come il fritto di mare e dell’orto saporito e croccante con piccoli pesci e assortimento di verdure di stagione. Ma qui anche i carnivori hanno di che potersi soddisfare con spesse bistecche di bovini della Val di Chiana: agnello al forno con patate, braciole impanate e fritte rifatte con pomodoro e capperi (piatto di antica tradizione casalinga giustamente riscoperto). Anche i dolci possono senz’altro soddisfare i golosoni con le sfogline di pere al cioccolato o la creme brulèe alle fragole. Un vanto del Forino, oltre a un ambiente elegante e ben arredato, è specialmente la cantina che annovera un ricco assortimento di bottiglie nazionali ed estere, ma anche una saputa scelta di acqueviti, grappe, whisky, rhum e di “bollicine” ce n’è di svariata quantità. Nella bella stagione si può mangiare nell’adiacente giardino ricco di piante verdi e da fiore.


Scrivi la tua opinione per Trattoria Bar Forino

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator