Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Badia di Pomaio di Arezzo

(0)
  • 3348 visualizzazioni
  • Ristoranti tipici regionali
  • Specialità: n.d.
Ristorante non verificato

Badia di Pomaio di Arezzo: ecco cosa scrivono i nostri segnalatori

E' una location davvero esclusiva quella dell’Hotel Ristorante Badia di Pomaio, in località Pomaio ad Arezzo, un vero e proprio balcone naturale sulle colline toscane. Badia di Pomaio è un luogo in cui è possibile respirare la serenità e la pace, eco di un passato religioso, assaggiare la buona cucina toscana con le eccellenze del territorio, vivere l’incanto di una natura romantica e misteriosa al tempo stesso. Il ristorante è aperto a tutti, ospiti del resort e non, propone i grandi classici della tradizione come i pici o le pappardelle, un’ottima selezione di salumi e formaggi del Casentino, i tagli delle migliori carni locali, vini da intenditori.

Storia del ristorante Badia di Pomaio di Arezzo

Una collina isolata e selvaggia alle porte di Arezzo scelta da due monaci per dar vita ad un monastero, così inizia la storia di Badia di Pomaio, un luogo di grande fermento religioso e suggestione che oggi ospita un ristorante di lusso ed un resort di grande classe. Dopo un importante restauro che ha saputo mantenere intatto lo spirito del tempo la struttura è diventata meta di ospiti da tutto il mondo e punto di riferimento dei buongustai del territorio alla ricerca di una cucina di qualità che rievoca la tradizione con passione ed esigenza sulla materia prima. Paste fresche fatte a mano, pappardelle, pici, tortelli e tagliolini, carni selezionatissime, dolci fatti in casa ed una carta dei vini di gran prestigio che conta più di 300 etichette. Nel menù troverete anche piatti di mare in stile creativo come gli gnocchi di grano saraceno, salmone affumicato, zafferano e scaglie di bottarga o la millefoglie di pesce spada con melanzana, pomodoro e mozzarella di bufala.

Cosa ordinare al ristorante Badia di Pomaio

La nostra degustazione si apre con petto d’oca affumicato su insalatina mista e riduzione di aceto balsamico. A seguire bis di primi, tortelli fatti in casa ripieni di ricotta mista e spinaci in crema di burro aromatizzati alla salvia e pici fatti in casa in fonduta di pecorino fresco di Talla e pere. Dai secondi di carne ci viene servito il cosciotto di maialino del Casentino disossato e cotto a bassa temperatura, servito con salsa al timo e patata cotta sotto sale. Per concludere, impossibile non resistere ad un grande classico, cantucci e vin santo.

Perché vale una deviazione

Il ristorante ripropone in modo raffinato e creativo la grande tradizione gastronomica toscana senza perderne l’autentico sapore, ricco e generoso. Una cucina di classe con un’incredibile vista panoramica.

 


Scrivi la tua opinione per Badia di Pomaio

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator