Accedi o registrati

Ristorante Da Camporesi di Forli

Via Tommaso Tamberlicchi, 5 - 47122 Forli (FC)

  Chiama 3288205193

  Cucina:  
  Cortesia:  
  Ambiente:  

Ristoranti Raffinati, specialità Lune ripiene di formaggio e pere con granella di pistacchio / (prezzo indicativo) / 8161 (visite ricevute)


  Scrivi la tua opinione

2 Opinioni Ristorante Da Camporesi

  • Foto Ristorante Da Camporesi Forli

Recensione Ristorante Da Camporesi di Forli


Per gli abitanti di Forlì, Da Camporesi è un luogo storico ancor prima che questo diventasse un ristorante. La campagna forlivese intorno, una casa, un giardino, usi e sapienza di una famiglia i cui ricordi si intrecciano al presente. Luoghi come questo si raccontano da soli, a prestar cuore ed orecchio: C'è qualcosa di privilegiato e generoso che aleggia sotto le vele bianche issate tra le chiome degli alberi, qualcosa di incanto, qualcosa di evocativo che proviene – forse – anche dalla storia che tra poco vi racconteremo. L’amore per l’accoglienza e l’idea del cibo come momento di comunione tra i commensali fanno di questo ristorante un luogo del corpo e dell’anima. Al ristorante Camporesi di Forlì le paste fresche vengono tirate al mattarello: tagliolini, tagliatelle, tortelli, cappelletti, cappellacci e lune piene. Le carni - Black Angus australiana, tagliata argentina e filetto irlandese - provengono da allevamenti biologici certificati ed etici; Gli animali pascolano liberamente e le carni restano morbide e succose. Il pesce del menu del venerdì è il pesce fresco dell’Adriatico che la mattina stessa arriva dai mercati ittici della costa. Sono questi i luoghi per cui vale la pena fare il nostro lavoro, per questo segnaliamo questa realtà come tappa irrinunciabile da vivere con gli occhi, col il palato e con il cuore.

Ambiente e atmosfera del ristorante Da Camporesi di Forlì
Luoghi come questo si raccontano da soli a prestar cuore ed orecchio: ad occhi chiusi le senti le corse affannate e gli orli dei vestiti che restano impigliati nei cespugli bassi, l’eco di risate grosse e lucciole, candele e confidenze, qualcosa di segreto; Ogni giardino ha un mistero, ed il segreto di questa casa e di questo giardino è che chi c’è rimasto per sempre incontra chi ci ritorna da altrove. Un nido, questa è la sensazione più forte che se ne riceve, caldo ed accogliente. Al giardino ci si accede dalla sala interna o da una passerella che costeggia il fianco della casa, una passeggiata al chiaro di verticali di lumini, come fosse pioggia di luce, le vele bianche issate tra le chiome degli alberi, le tavolate, sotto, posizionate in modo da favorire la discrezione ma non la distanza, tovaglie che accarezzano appena il legno del mobilio e lavanda in vaso, antiche madie, cestini, casse di vino e profumo di ortensie. Bianco, rosa, verde, glicine, i colori richiamano l’ambiente naturale in fioritura, l’alternanza di forme e materiali rende ogni tavolata unica. La sala interna ricalca esattamente la percezione di assoluta armonia descritta. Una meraviglia.

Un ristorante che non può prescindere dal passato: storia della famiglia Camporesi
La famiglia Camporesi nel forlivese era già nota ancor prima che questa casa di campagna ed azienda agricola aprisse le sue porte al pubblico nel dicembre del 2012. Mara Mazzoncini e suo marito Alfredo Camporesi hanno avuto la fortuna di uno di quegli amori - spesso oggetto di narrazione letteraria - fatti di sincera e reale condivisione di passioni, uno di quei matrimoni che non si diventa mai marito e moglie ma si resta per sempre sposi. Mara ed Alfredo, già a partire dagli anni ’70, amavano organizzare feste in occasione della raccolta delle albicocche, cene alle quali partecipavano i loro amici di Forlì ma anche personaggi di spicco del cinema e del teatro tra i quali Rossella Falck, Alessandro Gassman, Giancarlo Tognazzi, Marco Columbro, Luca Zingaretti, Valentina Cervi, Michele Placido, Valeria Valeri, Elena Sofia Ricci, Luca Barbareschi... Ospiti che avevano piacere di riunire intorno alla tavola per celebrare con entusiasmo la loro gioia di vivere e le gioie della vita.

Quando Alfredo viene a mancare, ciò che non viene a mancare è ancora quella loro gioia di vivere e di celebrare con entusiasmo il piacere dell’accoglienza. Anna, figlia di Mara, abbandona la sua attività di antiquaria e con l’appoggio di suo marito Vincenzo Tini Brunozzi, decide di aprire ufficialmente le porte al pubblico di casa Camporesi. E’ un passaggio di testimone, un’eredità emotivamente concreta quella che Anna riceve da suo padre, e con sua madre a fianco realizza un progetto di cucina ispirata al territorio e reinterpretata in chiave moderna. In cucina, lo Chef Giuseppe Graziani, diplomato alla scuola alberghiera che punta tutto sulla qualità e la freschezza delle materie prime impiegate nella preparazione dei piatti. Le paste fresche vengono tirate al mattarello: tagliolini, tagliatelle, tortelli, cappelletti, cappellacci e lune piene. Le carni, Black Angus australiana, tagliata argentina e filetto irlandese, provengono da allevamenti biologici certificati ed etici; Gli animali pascolano liberamente e le carni restano morbide e succose, il pesce del menu del venerdì è il pesce fresco dell’Adriatico che la mattina stessa arriva dai mercati ittici della costa. Verdura, ortaggi, frutta e formaggi stagionati provengono da aziende del territorio circostante ma non mancano prelibatezze delle vicine province come il culatello di Modena. Sulla tavola, poi, un pane prodotto da un panificio di Corniolo fatto con un lievito madre antico 100 anni ed un pane prodotto in casa con farina ai 7 cereali e farro. I dolci vengono preparati artigianalmente. In cantina, una selezione dei migliori vini del territorio e birre artigianali.

La nostra degustazione: ecco cosa si mangia al ristorante Da Camporesi di Forlì
La nostra degustazione si apre con un bis di antipasti, spuma di mortadella con crostini caldi e spuma di robiola con pomodorini e basilico. A seguire, un trionfo di primi, gnocchi di patate al profumo di campo, con formaggio di fossa ed arancia candita, lune piene di pere con zenzero e pistacchi saltati, spaghettone con ragù bianco di anatra su salsa di finocchi, tortelli saltati allo squacquerone. I secondi: galletto alla cacciatora con olive taggiasche e pomodorini, catalana di tagliata di filetto di manzo, fiorentina di Black Angus Australiano. Per dessert, una mousse allo yogurt con salsa di agrumi. I vini che ci hanno accompagnato nella deliziosa degustazione sono stati il Prugnolo e il Moro dell'azienda Tenuta Villa Trentola di Capocolle di Bertinoro (FC).

Perché cenare dai Camporesi
Il ristorante Da Camporesi è il luogo ideale per consumare cibo genuino e fresco, godere di un’atmosfera piacevolmente rilassata e respirare il fascino di una vera saga familiare. Il giovedì, durante la bella stagione, il locale organizza degli aperitivi con i barmen professionisti del BIG BAR e musica con ADB Dj, il venerdì menu a base di pesce.

Informazioni utili
Chiuso lunedì. Aperto da martedì al sabato solo cena
Domenica e festivi aperto pranzo e cena
Si accettano cani
49 coperti

 



Prenota un tavolo Ristorante Da Camporesi


Prenotazione presso Ristorante Da Camporesi. I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Data prenotazione

Orario

Ospiti

Nome *

Cognome *

Verifica anti-spam: in quale anno siamo? *

Cellulare *

E-mail *

Messaggio per il ristoratore

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003

(leggi in basso le condizioni del servizio sconti e prenotazione presso il ristorante)


Opinioni Ristorante Da Camporesi



  1. 5 / 5
    Recensione

    Ambiente raffinato e rilassato al tempo stesso, servizio cordiale e professionale, piatti gustosi e ben presentati.

  2. 5 / 5
    Recensione

    Gran bel posto, si respira da subito aria di buono e genuino. Consigliatissimo


Scrivi la tua opinione per Ristorante Da Camporesi

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Esegui l'accesso oppure registrati gratuitamente.


Iscriviti gratis   Password smarrita?