Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Ristorante La Paglia di Marotta Mondolfo

(5.00)
  • Ristoranti tipici regionali
  • Specialità: Strozzapreti alla puttanesca di mare
Ristorante verificato

Recensione Ristorante La Paglia di Marotta Mondolfo a cura del nostro giornalista

La Paglia è un ristorante di Marotta gestito con passione sincera da Stefano e Valentina, rispettivamente chef e responsabile di sala. Un posto da preferire per la cucina che va a curiosare con originalità nella tradizione e che propone piatti ben eseguiti, invitanti e indirizzati al gusto. Stefano si occupa praticamente di tutto: paste fresche, pane e dolci vengono preparati dallo chef e il menù, soprattutto a base di pesce fresco, accoglie anche gli ospiti che preferiscono il gusto della carne o delle verdure. L’amore per l’accoglienza di questo locale si misura immediatamente dall’invitante cestino del pane accompagnato da salse deliziose. Se cercate un ristorantino che diventi il vostro preferito, La Paglia ha l’atmosfera piacevole e gentile che cercate.

Storia del ristorante La Paglia di Marotta

Immaginate un amore fatto di passioni semplici dove la semplicità è autentico piacere di stare insieme: questa è la storia di Stefano Berardinelli, di Valentina Stanchina e del Ristorantino La Paglia, dove il diminutivo racconta di una cosa piccola e preziosa, il loro posto preferito. Tutto comincia tra le montagne del Trentino: Stefano lavora come Chef nelle cucine di un Hotel 5 stelle di Madonna di Campiglio, ci è arrivato dopo anni di viaggi che lo hanno portato in Europa e oltre l’Oceano. Valentina è un’agente commerciale, ha avuto un bar e nel cuore coltiva il desiderio di tornare a occuparsi di ristorazione. Si appassiona alla cucina di Stefano e succede che il cibo diventa il mezzo delle loro emozioni. Il durante della storia cambia presto cornice: Stefano che è originario di Mondavio, porta Valentina nelle Marche. E lei ne resta incantata: il mare, le colline, la natura, le persone che l’accolgono. Sente che tutto l’abbraccia e insieme decidono di portare tutto il bagaglio dei sogni e delle competenze proprio a La Paglia, un locale storico di Marotta con 40 anni di storia. La cucina che portano è una cucina che ha i tratti della loro giovane età, allegra, leggera, entusiasta, instancabile, musicale. Le radici sono quelle della tradizione locale di mare e di terra perché Stefano è cresciuto alla corte di tre grandi cuoche, la nonna, la mamma e la zia ma ci mette dentro anche tutti i suoi souvenir di viaggio, gli studi, gli aggiornamenti continui. Costruiscono il menù segnando due percorsi, tradizione e innovazione, perché gli ospiti possano ritrovarsi tra sapori familiari e osare qualcosa di nuovo, quando si sentono pronti. Niente di eccessivo, nessun manifesto, piuttosto indizi lasciati ora in un piatto ora nell’altro. Tutta la cucina ruota intorno alla qualità, al rispetto della stagionalità dell’orto e del mare: i due ragazzi scelgono personalmente tutti gli ingredienti e preparano in casa la pasta fresca, il pane e i dolci. Pesce fresco dal porto di Fano e di Ancona, qualche buon taglio di carne e animali da cortile che vengono da allevamenti locali. La cantina privilegia i bianchi marchigiani e del Trentino e offre un buon vino della casa in bottiglia.

Ambiente e atmosfera del ristorante La Paglia di Marotta

La Paglia è un ambiente domestico, confortevole e accogliente come una grande sala da pranzo, come la domenica in famiglia. Mangiare per Stefano e Valentina è un’esperienza personale e intima. Tavoli ben distanziati in modo che gli ospiti possano sentirsi protetti e a loro agio. Niente grandi numeri, nessuna distrazione estetica se non un grande quadro nel quale è impresso il loro logo che è anche il loro manifesto: Tradizione, Passione, Innovazione. A La Paglia si mangia tra pareti bianche e finestre che affacciano sul verde intorno alla cascina. Un luogo gentile, sensibile alle persone, una bella atmosfera che d'inverno è corroborata dal calore e dall'incanto del caminetto a legna.

Cosa consigliamo di mangiare qui a La Paglia

La degustazione è ricca a partire dall’antipasto, 10 assaggi tra caldi e freddi: alici marinate agli agrumi e pepe rosa, tartare di salmone affumicato a freddo con salsa tzatziki e sale nero di Cipro, sgombro su crema di ceci e cipolle dolci, carpaccio di polpo con chimichurri alle olive e riduzione alla Lacrima, gambero rosso di Sicilia con frutto della passione e guacamole, sardoncini a scottadito con pane alle mandorle, gambero in pasta Kataifi con maionese di soia, pepita di baccalà e ceci su ketchup di rape rosse, lumachine in porchetta alla marottese e trippa di rana pescatrice. A seguire, tortello al nero di seppia con farcia di crostacei, patate e mascarpone, su crema allo zafferano con pomodori confit e pistacchi tostati. Il secondo dal mare è ombrina boccadoro in crosta di pane con schiacciatina di patate al timo. Per chiudere non perdetevi lo strudel preparato da Valentina che omaggia proprio le sue origini: è già leggenda tra i viaggiatori.

Perché La Paglia secondo noi vale una deviazione

La Paglia è il locale giusto per chi ama mangiare senza pregiudizio e ama scegliere tra piatti della tradizione e piatti creativi che non snaturano mai la materia prima. Vi consigliamo due primi davvero interessanti e piacevoli al gusto: gli strozzapreti alla puttanesca di mare e gli gnocchetti con il ristretto di brodetto alla fanese. Una cascina nel verde che si presta bene per feste e ricorrenze di famiglia, pranzi di lavoro e cene romantiche.


Opinioni Ristorante La Paglia (1)

  1. Anna Badioli

    Ottima qualità e menù soddisfacente

    5 / 5

    Ottima qualità e piatti che invitano a provarli tutti. Unica piccola pecca, i prezzi leggermente sopra le aspettative.

Scrivi la tua opinione per Ristorante La Paglia

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator