Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Ristorante Palazzo Petrucci di Napoli

(0)
  • 11938 visualizzazioni
  • Cucina creativa
  • Specialità: n.d.
Ristorante non verificato

Ristorante Palazzo Petrucci di Napoli: ecco cosa scrivono i nostri segnalatori

Il Ristorante Palazzo Petrucci si trova in una delle zone più belle della città di Napoli, una finestra che si affaccia sul mare della baia di Posillipo. Una cucina che lo Chef Lino Scarallo ha saputo rendere riconoscibile con sapiente interpretazione personale. Un menu stagionale che privilegia i prodotti locali e gli ingredienti poveri, ricette del passato rivisitate in consistenza ed abbinamenti. La cantina è una vera e propria opera d’arte, circa 600 etichette che guardano al mondo a partire dalle eccellenze del territorio.

Storia del Ristorante Palazzo Petrucci

Il Ristorante Palazzo Petrucci nasce nel 2007 dalla collaborazione tra Edoardo Trotta, appassionato del mondo enogastronomico, e Lino Scarallo, Chef partenopeo, con la volontà precisa di offrire tradizione ed innovazione rivisitando i piatti storici della cultura campana. Lino Scarallo ha iniziato la sua lunga gavetta dalla macelleria del padre e allo scopo di allargare la sua visione della cucina ha viaggiato e lavorato in Svizzera, Belgio ed Austria. Ha solo 22 anni quando diventa lo Chef del Ristorante “ La Maschera” di Avellino che grazie al suo talento, nei dieci anni successivi, si trasformerà in un vero e proprio punto di riferimento della cucina irpina. Nel 2006 incontra l’imprenditore Edoardo Trotta che lo rende protagonista del progetto ambizioso di dare vita ad un ristorante gourmet di alto livello, Palazzo Petrucci. Nel giro di un anno arriva la stella Michelin. Una cucina istintiva e mediterranea, una grande mano ed un grande cuore, passione, impegno e concretezza, Palazzo Petrucci racconta la cucina partenopea con modernità e tecnica, senza indulgere in malinconiche nostalgie.

Ambiente e atmosfera del Ristorante Palazzo Petrucci

Il locale ha uno stile semplice e raffinato che rispecchia la filosofia di cucina di Palazzo Petrucci. Gli ambienti sono privi di decorazioni e lasciano gli ospiti al panorama che ne è assoluto protagonista. Le pareti in vetro consentono di perdersi nel fascino della cucina a vista e della cantina. Una scenografia di valore.

Degustazione presso il Ristorante Palazzo Petrucci

Partiamo da cosa si legge sulla Guida Michelin rispetto a Palazzo Petrucci: “Lo spirito si predispone ancor meglio ad una sosta gastronomica di alto livello; sapori locali rivisitati con estro, in interpretazioni moderne che portano la firma di Lino Scarallo. Un aperitivo al piano lounge introdurrà l’esperienza”. Ed in effetti Lino Scarallo si pone l'obiettivo da sempre di proporre ai clienti un'esperienza totalmente sensoriale, che cioè coinvolga tutti e cinque i sensi durante il pasto, dal sapore delle pietanze al loro profumo, mentre si sente in sottofondo il rumore del mare e si guardano i colori del luogo e dei piatti. La cucina qui è prevalentemente di mare. Si può scegliere ovviamente tra il menu a la carte: in questo caso consigliamo di non lasciarsi sfuggire la lasagnetta di bufala e crudo di gamberi, i paccheri all'impiedi ripieni di ricotta e ragù, il crudo di pesce con abbinamento di terra e l'immancabile pastiera proposta a stratificazione. Se però siete in vena di fidarvi dello chef, allora a disposizione ci sono tre menu degustazione: uno da 90 euro con cinque portate, “Mare o terra”; uno da 120 euro con cinque portate ma crudi di mare, “Degustazione con crudi”; e il menu da 150 euro da sette portate, “Lino fai tu”, con piatti fuori carta. Notevole anche la carta dei vini, con la presenza di ben 1000 etichette da tutto il mondo, con una preferenza per il territorio campano.

Perché fare visita al Ristorante Palazzo Petrucci

La cucina di Palazzo Petrucci è una di quelle cucine briose capace di far sorridere chi si siede alla sua tavola.  


Scrivi la tua opinione per Ristorante Palazzo Petrucci

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator