Cerca un ristorante

Effettua una ricerca su tutto il nostro database ristoranti.

Ristorante La Capannina di Ancona

(4.67)
  • Migliori Ristoranti
  • Specialità: n.d.
Ristorante verificato

Recensione Ristorante La Capannina di Ancona a cura del nostro giornalista

La Capannina di Portonovo (Ancona) ha una storia lunga da raccontare che riporta alla memoria bagni al mare, ombrelloni, pesce fresco e pizza appena sfornata. Da sei anni la la gestione è nelle mani di due belle e capaci signore, Lorenza Iacopini e Beatrice Borghi, che hanno saputo trasformare la già incantevole atmosfera di un semplice Chalet sulla spiaggia in un luogo ricco di comfort e di accoglienza avvolgente. In cucina, classe 1986, grande sorriso, ricci ribelli, lo chef Lorenzo Montesi. La Capannina, per capire appieno la cucina di Montesi e la sua evoluzione matura, va visitata più volte in momenti diversi. Diversi le scelte per una appagante degustazione, dal menù gourmet al menù della tradizione passando per la “carta” che Montesi ha dedicato ai Moscioli selvatici di Portonovo, Presidio Slow Food. Come si diceva, non mancano piatti della tradizione così come sono da provare le pizze classiche e gourmet che completano l'offerta. La grande terrazza invita a lunghi aperitivi serali e cene sotto le stelle. In spiaggia o in terrazza, l'aperitivo prevede mini porzioni del menu e ampia scelta di vini “al calice”. La Capannina oggi è di sicuro il ristorante più contemporaneo e al passo con i tempi nella Baia di Portonovo. Lorenzo Montesi vi stupirà piacevolmente.

Storia del ristorante La Capannina di Portonovo - Ancona

Fin da piccolo Montesi sogna di fare lo chef ma i suoi non sono contenti a tal punto che per farlo disamorare, dopo la scuola, lo mandano a lavorare al Passetto ad Ancona sotto la rigida guida del famosissimo Chef Ideale Carini. I genitori sono convinti che Lorenzo, stremato dai ritmi estivi, da un giorno all’altro getti ‘la toque’. Invece pende dalle labbra dello Chef e si impegna ad apprendere tecniche basilari per lavorare il pescato del giorno. Strada facendo fa altre esperienze nella Baia. Al Fortino Napoleonico con Paolo Antinori, da Giacchetti con Marco Giacchetti, al Laghetto con Marcello Nicolini. Breve tappa alla Casa Bianca di Numana e poi anche per lui arriva il momento di emigrare. A Orebro in Svezia e a Los Angeles dove, per conto di Giacchetti, avvia un concept italiano. Ritorna e lavora per 7 anni al ristorante Cardeto di Ancona. Poi incontra Lorenza e Beatrice. Si piacciono e si ferma alla Capannina. Lorenzo, con molta attenzione e discrezione, inserisce nel menu ricette intelligenti, sfiziose, creative nella struttura e nei concetti senza abbandonare i piatti “pilastro” della tradizione. I piatti sono studiati in modo ragionato e per tutti i piaceri e le scelte. La fantasia ben mirata di Montesi si esprime nel menu Degustazione Gourmet, mentre la sua rassicurante mano esegue alla perfezione i classici intramontabili che in queste zone non possono assolutamente mancare. Prenotare è d'obbligo in alta stagione, soprattutto la sera.

Ambiente e atmosfera del ristorante La Capannina di Ancona a Portonovo

Il parcheggio all’esterno è ampio e riservato ai clienti. La grande terrazza invita a lunghi aperitivi serali e a cene sotto le stelle. All’interno un ampio salone con vetrate, accoglie il sole sin dal mattino. Il bianco e la luce sono le note principali. La cucina si vede senza vetri da una finestra dalla quale di tanto in tanto si affaccia lo chef. Di lato, il forno a legna per le pizze. Davanti, come una volta, la vetrina frigo che presenta con trasparenza il pescato del giorno elencato su una lavagna accanto. Una lunga tavolata fornita di comodi sgabelli segna il confine immaginario fra la struttura, la spiaggia e gli ombrelloni. Questo è il regno degli aperitivi estivi. Poi c’è il bar aperto dalla mattina presto alla sera tardi. Tutto bianco, come già detto, beige, legno tono su tono. Da quest’anno c’è l’accesso fino al mare per i disabili. A La Capannina di Portonovo coccolare il cliente è un punto fermo e di forza. Lo dimostra il bagno privato dove potersi cambiare e prepararsi per la lunga e piacevole serata annunciata dal sole che, tramontando, si nasconde dietro il Monte Conero.

Cosa si mangia presso il ristorante La Capannina: la nostra degustazione

L’immagine in copertina del menu fa subito comprendere dove siete: ai piedi del Monte Conero nella celeberrima Baia di Portonovo. Le portate scritte in modo ordinato e chiaro invitano a cercare fra proposte tradizionali e quelle più elaborate. La nostra degustazione inizia con tre assaggi di antipasti: le Seppie dell’Adriatico alla griglia con senape e miele, Il Mosciolo Selvatico di Portonovo alla marinara e la capasanta con maionese di riccio, caviale di granseola e pepe del Madascar. Due i primi che abbiamo provato,Gli spaghettoni Carla Latini con sarde, olive taggiasche e finocchietto selvatico e Il Risotto “Acquerello” con baccalà, crema di porro e uova di salmone, quest'ultimo adatto anche ai celiaci. Anche sui secondi ci siamo divertiti ad alternare la cucina gourmet alla cucina tradizionale: Il Tataki di tonno marinato alla soia con purea di carote e cipolle caramellate di chiara ispirazione orientale si è opposto al Baccalà all'anconetana. Non vi diciamo chi ha vinto la competizione. Per la perfetta chiusura del pasto ci siamo affidati alla Bavarese al pistacchio con cremoso alla nocciola, fave di cacao e biscotto salato.

Come si è ben compreso, lo chef Montesi è un professionista in grado di celebrare tradizione e innovazione facendoli coesistere nello stesso menù.

Coerente e non convenzionale la carta dei vini, che si affianca una carta degli champagne composta da etichette di eccellenza che rappresentano un terroir artigianale che vale un bonus. La Capannina continua a sfornare pizze di ottima qualità a cena. Da quelle gourmet rigorosamente ‘marchigiane’ a quelle che non tramontano mai. Da non sottovalutare l’aperitivo che permette di assaggiare le proposte a menu in mini porzioni, il servizio ‘sotto l’ombrellone’ curato da giovani hostess e i menu bambini con idee fresche e stimolanti.

Perché far visita a questo ristorante?

Perché oggi La Capannina è il ristorante più contemporaneo e al passo con i tempi nella Baia di Portonovo. Con la famiglia, in coppia, con gli amici, da soli, il vostro orologio si fermerà e sarà bello farsi coccolare dal Sole, dal mare, dalla Luna e dalle stelle. Dalle attenzioni discrete del personale sulla spiaggia, all’aperitivo, a cena. Il tutto sotto la regia delle belle e preparate “padrone di casa”.


Recensione a cura di: Carla Latini


Opinioni Ristorante La Capannina (3)

  1. Lucia-S

    Aperitivo top!

    5 / 5

    Location incantevole vista mare, prodotti freschissimi e presentazione dei piatti impeccabile. Il prezzo è proporzionato alla qualità. Lo consiglio!

  2. Papinho

    Bello ma da migliorare

    4 / 5

    Un bellissimo locale con un panorama stupendo che pochi ristoranti possono vantare. La cucina troppo altalenante: si vede che c'è qualità ma nei piatti troppi problemi legati al gusto.

  3. Marialucia_Bo

    A Portonovo ristorante da non perdere

    5 / 5

    Ristorante sul mare a Portonovo in una location molto bella. Personale gentile sia in spiaggia che in sala. Prodotti freschi cucinati bene e ottima cantina.

Scrivi la tua opinione per Ristorante La Capannina

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Accedi o registrati gratuitamente


w3 Validator