Accedi o registrati

Ristorante Cajo e Gajo di Roma

Piazza San Callisto, 10 - 00153 Roma (ROMA)

  Chiama 065818256

Osterie, specialità Rag di chianina, tonnarello cacio e pepe, rigatoni all'amatriciana / (prezzo indicativo) / 9822 (visite ricevute)


  Scrivi la tua opinione

Leggi le 2 Opinioni Ristorante Cajo e Gajo

  • Ristorante Cajo e Gajo Roma locale tipico regionale

Recensione Ristorante Cajo e Gajo di Roma


Ristorante Cajo e Gajo, l’hosterianel cuore di Roma che emana romanit e allegria da ogni angolo. Spazioso all’interno e all’esterno. Accogliente: il servizio ti colpisce subito. Non invadente, curato, pulito e con il sorriso sulle labbra. Risalta lo stile dell’arredamento interno. Tanti i dettagli: i peperoncini rossi e vivaci appesi alle pareti, i vecchi ritagli di articoli di giornale sui tavoli, la cartella blu con un simpatico orologio appeso al muro e le candele che lasciano scivolare la cera sui fiaschi di vino in mezzo ai tavoli... si i fiaschi di vino in paglia. Anche loro appesi: emanano sempre il profumo della storia del vino. Antica e conviviale. Allegra e profumata dalle uve del Lazio. La storia del locale non limitata a Cajo e Gajo. I titolari ne gestiscono ben altri tre: il primo Mim e Coc e a seguire Cantina e Cucina, e Grazia e Graziella. I quattro soci iniziano ad essere imprenditori nel difficile mondo della ristorazione, con coraggio umilt. Ci sanno fare. Aprire quattro locali al giorno d’oggi non facile. E saperli gestire soprattutto. Si inizia per caso, per la disponibilit di un locale che sta per chiudere. I fratelli si guardano negli occhi e si domandano “Iniziamo?”, si e alla grande. E dalla passione per la cucina tramandata dalla nonna e l’intuito commerciale nascono uno ad uno i locali. Cajo e Gajo l’esempio di quanta cura necessaria per mantenere il successo.

Sentirsi a casa
Arrivare al ristorante Cajo e Gajo immergersi nella storia di Roma. Non un semplice “andare fuori a mangiare”. Percorro le romantiche stradine camminando sui sanpietrini di Roma, quelli di Trastevere, il quartiere romano tra i pi antichi. Giungo cos a piazza San Callisto numero 9, a due passi da Santa Maria in Trastevere. Ecco la nostra hosteria. Un enorme spazio all’esterno, un tavolino con gli aperitivi ben curato e gli altri coperti gi occupati da giovani e gente comune. Non solo turisti. Il target della clientela non si limita a chi giunge da lontano. E per tutti. L’hosteria romana offre tre sale una pi conviviale dell’altra. Mi riceve Riccardo Tulli uno dei soci. Educato, sorridente e professionale. Dopo l’aperitivo di benvenuto con un buon prosecco, fresco e delicato mi siedo in una sala, molto pulita e curata. Prendo il menu: un’offerta di cibi e bevande sobria ma completa ed essenziale.

La nostra degustazione
Assaggio una delizia che sin dal primo momento mi ha incuriosito: Patate Fritte Cacio e Pepe. Servite all’interno di un cartoccio inserito in un secchiello di rame. Simpaticissimo. Le patate sono tagliate a mano. Si vede. E sono ben fritte e non unte. Il Cacio prezioso. Arriva freschissimo da un caseificio di Rieti. Fresco e dal sapore deciso. Quello che nasce dalla tradizione dei pastori. Chiaccherando amabilmente con Riccardo con cui facile diventare amici, arriva un piatto allegro e pieno dello spirito della cucina romana: un tonnarello cacio e pepe adagiato su di una cialda di parmigiano e un rigatone all’amatriciana da raccontare. Perfetto il guanciale di Norcia. Non uno a caso. Un cibo che diventa tipico grazie ai suoi ingredienti e scelti con cura. Questo mangiare col cuore e con la mente che vola nei posti dai quali il cibo proviene. E questo il guanciale dove c’ molto da dire e gustare. Perch Norcia la cittadina umbra con gli allevamenti migliori di suini allo stato brado, dove il loro cibo principale sono le ghiande, e dove l’ambiente e la natura del verde abbondano a pochi passi da Roma. La cacio e pepe poi composta con una pasta fresca e lunga all’uovo che ben amalgama il condimento, tipico romano. Il tonnarello risulta cos perfettamente al dente e la temperatura del cibo calda. Tutto preparato rapidamente come vuole la regola pi antica. E la tradizione rispettata e arrichita dalla fantasia dello chef che adagia la cacio e pepe su una cialda croccante di parmigiano che arrichisce e decora il piatto. Assaggio il rag di Chianina. Un tuffo nel gusto della carne di razza pi tipica italiana. Arriva poi la tagliata di manzo al sale e rosmarino con patate. Molto buona la cottura, che io richiedo come sempre sangue. La carne mi precisa Riccardo attentamente selezionata e scelta da uno dei migliori fornitori di Roma. Lo conosco ed vero. Anche la scelta dei fornitori non casuale, ma garantisce la freschezza e la tracciabilit dei tagli. Le verdure che dannpo vita a insalatone coloratissime, arrivano anche la domenica. La carta dei vini buona. Anche la pizza ricercatissima. Assaggio un vino un rosso toscano che fa da cornice e completa una degustazione che emoziona. Ma non finita. Arriva dulcis in fundo il dolce. Artigianale, fatto in casa. Non a caso scelgo la torta di mele. Si presenta vicino ad un fiore composto nel pistillo dalla crema di gelato e nei petali con spicchi di mela. Il gambo e le foglie da gustare disegnate con cura con creme. Arte pura. La torta con profumo di cannella presentata molto bene e si distinguono in maniera equilibrata tutti gli ingredienti. A partire dal frutto della mela.

Perch mangiare qui
Visitare Cajo e Gajo un’esperienza che dona emozioni e allegria. E’ l’hosteria romana che accoglie dalle dieci del mattino a tarda notte , la convivialit delle persone , le rilassa e le diverte. In allegria. Con un gusto del cibo veramente buono e dove l’occhio trova soddisfazione sia nell’ambiente interno che nella presentazione del cibo. La posateria rispecchia una sobriet romana che invita alla tradizione. Buona notizia per tutti: il locale sempre aperto. E si consuma anche un ottimo aperitivo e potete andarci dalla colazione alla cena. Prossimamente i soci apriranno ancora un nuovo locale specializzato sulla carne. Aspettiamo, ma nel frattempo torner a degustare i piatti dello chef. Contateci.



Prenota un tavolo Ristorante Cajo e Gajo


Prenotazione presso Ristorante Cajo e Gajo. I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Data prenotazione

Orario

Ospiti

Nome *

Cognome *

Verifica anti-spam: in quale anno siamo? *

Cellulare *

E-mail *

Messaggio per il ristoratore

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679, per le finalità necessarie alla fornitura del servizio, nell'informativa resa



Scrivi la tua opinione per Ristorante Cajo e Gajo

Per poter lasciare una recensione è necessario eseguire l'accesso ad Oraviaggiando.

Esegui l'accesso oppure registrati gratuitamente.


Non sei iscritto? Clicca qui   Hai dimenticato la password?